L’elenco dei rifiuti cambia faccia

    334
    discarica rifiuti

    La decisione n. 2014/955/UE del 18/12/2014 pubblicata sulla G.U. dell’Unione europea del 30/12/2014, modifica la decisione 2000/532/CE ai fini dell’adeguamento alla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele chimiche (Clp) e al nuovo Regolamento sulle caratteristiche di pericolo prima identificate con la sigla H e ora con la sigla HP

    La Commissione europea ha modificato alcuni nomi attualmente vigenti nell’identificare alcuni rifiuti e la loro caratteristica di pericolo. Questo in armonia con la direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive. In particolare, in merito all’articolo 7, paragrafo 1, ha adottato la presente decisione:
    Articolo 1
    La decisione 2000/532/CE è così modificata: 1) gli articoli 2 e 3 sono soppressi, 2) l’allegato è sostituito dall’allegato della presente decisione.
    Articolo 2
    La presente decisione entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.
    Di questi due articoli e di un allegato si compone la «decisione della Commissione del 18 dicembre 2014 che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all’elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio», decisione n. 2014/955/UE del 18/12/2014 pubblicata sulla G.U. dell’Unione europea del 30/12/2014, che modifica la decisione 2000/532/CE ai fini dell’adeguamento alla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele chimiche (Clp) e al nuovo Regolamento sulle caratteristiche di pericolo prima identificate con la sigla H e ora con la sigla HP. Di conseguenza l’intero allegato D della Parte IV del D. Lgs 152/2006 viene anch’esso modificato.
    Tra le novità si evidenziano:
    l’introduzione di tre nuovi codici Cer (Catalogo europeo dei rifiuti) pericolosi:
    – 01.03.10* «fanghi rossi derivanti dalla produzione di allumina contenenti sostanze pericolose, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07»,
    – 16.03.07* «mercurio metallico»,
    – 19.03.08* «mercurio parzialmente stabilizzato»;
    la modifica della descrizione di alcuni rifiuti. Tra quelli più utilizzati si evidenziano, elenco esemplificativo e non esaustivo:
    – 15.01.05 «imballaggi compositi» anziché «imballaggi in materiali compositi»,
    – 16.10.01* «rifiuti liquidi acquosi, contenenti sostanze pericolose» anziché «soluzioni acquose di scarto, contenenti sostanze pericolose»,
    – 16.10.02 «rifiuti liquidi acquosi, diversi da quelli di cui alla voce 16 10 01» anziché «soluzioni acquose di scarto, diverse da quelle di cui alla voce 16 10 01»,
    – 19.10.03* «frazioni leggere di frammentazione (fluff-light) e polveri, contenenti sostanze pericolose» anziché «fluff-frazione leggera e polveri, contenenti sostanze pericolose»,
    – 19.10.04 «frazioni leggere di frammentazione (fluff-light) e polveri, diverse da quelle di cui alla voce 19 10 03» anziché «fluff-frazione leggera e polveri, diversi da quelli di cui alla voce 19 10 03»,
    – 20 03 06 «rifiuti prodotti dalla pulizia delle acque di scarico» anziché «rifiuti prodotti dalla pulizia delle fognature».
    Il nuovo elenco europeo, con le nuove caratteristiche di pericolo HP, si applicherà in tutti gli stati membri a partire dal 01/06/2015, senza necessità di recepimento a livello nazionale.
    Qui il link per scaricare la norma.