Anno Internazionale del Pianeta Terra

123

Proclamato nel 2005 dalle Nazioni Unite, l’Anno Internazionale del Pianeta Terra, ha già ottenuto il consenso di 191 Stati membri dell’Onu. Quest’anno è incentrato sul 2008, ma investe l’intero periodo 2007-2009. Con il chiaro intento di sottolineare la rilevanza delle scienze della Terra in chiave di salvaguardia del Pianeta, del suo patrimonio naturale, delle biodiversità, delle geodiversità e della stessa specie umana, si prefigge come obiettivo la sensibilizzazione dei politici, dei media e del pubblico in generale, particolarmente i giovani.
Un’opportunità unica per sottolineare la funzione strategica delle geoscienze in ambito culturale e di settore, ma anche soprattutto socio-ecomonico. «È il primo Anno Internazionale dedicato alle scienze della Terra ? ha affermato il Segretario generale, Luca Demicheli ? mai proclamato dalle Nazioni Unite. L’Italia riveste un ruolo di primo piano a livello internazionale, attraverso la partecipazione a numerosi progetti: OneGeology, una raccolta del patrimonio geologico mondiale, mappe e informazioni; o Geotraverses in the Alps, eventi di natura scientifica e non, quali ad esempio convegni, tavole rotonde, ma anche escursioni e proiezioni cinematografiche, svolti contemporaneamente in tutti i Paesi dell’arco alpino, solo per citarne alcuni. A livello nazionale ? ha proseguito ? è stata istituita, attraverso un apposito Decreto Ministeriale, la Commissione italiana composta dagli enti scientifici, che a livello nazionale, operano negli ambiti delle scienze della Terra. Oltre ad Apat, che presiede il Comitato Tecnico-Scientifico (l’organo esecutivo della Commissione) in quanto racchiude in sé le funzioni del Servizio Geologico d’Italia, sono presenti numerosi partner, per citarne solo alcuni: Ogs, Cnr, Ingv, Enea, Fist e molti altri. Abbiamo voluto fortemente intervenire a Era Terra, che è stato individuato quale primo momento di incontro con il largo pubblico. La motivazione della ricaduta della scelta sull’esposizione, all’interno di un ricco calendario che conta 42 eventi già patrocinati finora, risiede innanzitutto nella perfetta corrispondenza con gli obiettivi finali dell’Anno Internazionale del Pianeta Terra. In ultima analisi le scienze della Terra e la divulgazione presso il grande pubblico del ruolo fondamentale da esse ricoperto. L’Anno ? ha concluso ? presenta, infatti, un sottotitolo molto importante e significativo ?Le scienze della Terra per la società?. Il senso dell’affermazione deve essere ricercato nella promozione delle scienze della Terra presso i giovani e presso gli studenti per accrescere la consapevolezza della loro potenzialità smisurata in un’ottica di salvaguardia ambientale, di sviluppo sostenibile e di benessere per la società in cui viviamo».
(M. C.)