Come raggiungere il Parco

174

Il Parco del Ticino, al centro della Pianura Padana occidentale, è ben collegato agli ambiti territoriali circostanti e quindi facilmente raggiungibile attraverso una fitta rete infrastrutturale. I numerosi collegamenti, che si sviluppano soprattutto a livello trasversale, in particolare tramite la rete stradale il cui sviluppo più importante è costituito dalle strade statali (almeno una dozzina quelle principali). Il fiume è superato da ben 15 ponti, stradali e ferroviari, mentre altri sono in progetto. Inoltre è attraversato da tre autostrade (A4, A7 e A8/26), ognuna con almeno un proprio casello (5 in totale) situato sempre all’interno del Parco e in tre casi posti in media a non oltre 1 Km in linea d’aria dal fiume.
In senso longitudinale sono invece ancora le strade provinciali ed in parte le statali (es. n. 526 «Est Ticino») a costituire l’ossatura principale della rete viaria, sebbene alcuni progetti, molto discussi, propongano anche nuove vie di collegamento di questo tipo. In particolare quelle progettate per collegare l’aeroporto Intercontinentale della Malpensa (VA), compreso nel territorio del Parco, che comunque costituisce l’accesso principale per chi arriva dall’estero.

1) Autostrade
? A7 Milano-Genova, per raggiungere l’area meridionale: uscire dal casello di Gropello Cairoli, sulla provinciale 596 in sponda destra, per visitare il tratto tra Vigevano a Pavia. Oppure casello di Bereguardo, per l’area fra Pavia e Abbiategrasso.
Da Bereguardo comodo raccordo autostradale per Pavia.
? A4 Milano-Torino, permette di giungere nella zona centrale del Parco. Uscita al casello di Boffalora Ticino (nei pressi di Magenta: il meglio del Naviglio Grande), oppure Galliate sulla sponda piemontese, più comoda per Turbigo, Lonate Pozzolo (provinciale 341 verso Castano Primo – Gallarate).
? A 26 Genova Voltri-Gravellona Toce, porta nell’area Nord. Raccordo cin A8, uscita a Castelletto.
? A8 Milano-Laghi, raccordo con A26, uscita Sesto Calende per la zona del lago Maggiore.

2) Strade principali
Da Milano si dipartono a raggiera diverse strade statali, che permettono di raggiungere il Ticino.
? SS 35 Milano-Pavia: conduce nell’area più meridionale del Parco.
? SS 494 Milano-Alessandria: permette di raggiungere Abbiategrasso e Vigevano.
? SS 11 Padana superiore, che collega Milano e Novara: porta a Magenta e nell’area meridionale del Parco piemontese.
? SS 33: per Gallarate, Malpensa e fino al lago Maggiore.

3) Altre arterie utili per spostarsi nella zona
? SP 527 da Busto Arsizio a Oleggio.
? SS 32: partendo da Novara è parallela al fiume fino a Castelletto Ticino.
? SP 341 Gallaratese: transita sul ponte di Turbigo e collega Novara a Castano Primo.
? SS 526 Est-Ticino: permette di costeggiare il corso del fiume, sulla sponda milanese, da Magenta a Pavia.

I tempi di percorrenza, su distanze che sono sempre medio-brevi, non sono mai eccessivi, ma possono subire notevoli dilatazioni in ore di punta o nel corso di giornate festive.
Sono poi in progetto altre strade ad ampia percorrenza:
– il collegamento Malpensa-Boffalora;
– il collegamento tra la SS. 11 «Padana superiore»


a Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano, della variante di Abbiategrasso e dell’adeguamento della SS. 494 «Vigevanese» da Abbiategrasso a Vigevano.

4) Ferrovie (punti di acceso nel Parco)
? Pavia, sulla linea Milano-Genova delle FS
? Abbiategrasso o Vigevano, sulla linea FS Milano-Alessandria
? Magenta o Trecate, sulla linea FS Milano-Torino
? Malpensa, sul collegamento con l’aeroporto da Milano
? Vanzaghello, Castano Primo,Turbigo sulla linea Milano-Novara delle Ferrovie Nord

Da segnalare poi il fatto che il territorio del Parco, nella sua parte centrale, sarà attraversato anche dalla linea ferroviaria ad alta velocità (Tav) che collegherà Milano e Torino.