Come si sviluppa il progetto «Marimed»

117

Trattandosi di un progetto articolato e di lunga durata sono molteplici le azioni condivise che i partner metteranno in atto sempre e comunque attraverso un continuo scambio/confronto delle informazioni. Fra le azioni previste ci sono: studi, creazione di reti, azioni di promozione, azioni di formazione ed informazione, scambi di esperienze.
Gli obiettivi degli studi saranno centrati sull’analisi degli elementi che caratterizzano i porti adibiti alla pesca (attraverso un approccio storico, etnografico e scientifico) e nell’identificazione dei settori e dei campi d’intervento specifici (attraverso la messa a punto di azioni mirate come la realizzazione di nuovi prodotti turistici, itinerari ittico-gastronomici, turismo interessato alle risorse del pesce, pesca-turismo).
Le finalità strettamente connesse alla creazione di Reti fra i territori ed i partner coinvolti sono molteplici. Si parte dalla creazione di un sistema di relazioni permanenti fra organismi/soggetti pubblici e fra protagonisti privati del territorio; per arrivare alla sensibilizzazione degli operatori nella logica della «comunità professionale» riguardo ai temi sviluppati nel progetto. Importante sarà l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, internet in primis. Proprio rispondendo a questo ultimo punto sarà presto on line (www.euro-marimed.org) un portale verticale in quattro lingue (italiano, francese, spagnolo e inglese) nel quale sarà possibile trovare informazioni (per i partner del progetto che contribuiranno ad arricchire il sito, ma anche per il turista od il semplice curioso) in merito ai porti del Mediterraneo adibiti alla pesca.
Attraverso la realizzazione di un «progetto pilota» verranno messi a punto, sperimentati e promossi nuovi prodotti turistici per la valorizzazione dei territori. Prodotti destinati ad un turismo di tipo culturale, legato alle tradizioni ed alle tipicità del mondo della pesca.
Per attirare e sensibilizzare l’attenzione del grande pubblico, soprattutto delle generazioni più giovani, riguardo agli argomenti di interesse comune verranno avviate numerose azioni di promozione e comunicazione. Attività informative che si concretizzeranno anche attraverso azioni innovatrici per il settore, come esposizioni, allestimenti artistici musicali, produzioni teatrali, rassegne cinematografiche, incontri, laboratori.
Grazie all’organizzazione di seminari, conferenze internazionali, workshop e tavole rotonde, i partner del progetto attueranno uno scambio costante delle esperienze acquisite con l’obiettivo di condividere e sviluppare il processo di ricostituzione delle identità locali, valorizzare e promuovere i principi della tutela e della salvaguardia ambientale, rendere sempre più integrata ed effettiva la collaborazione fra le diverse regioni europee.

(Fonte Coop. Aleph)