Far interagire le «diversità»

25

Se ci fermiamo a riflettere sulle nostre capacità di produrre e far interagire le «diversità» e, poi, di determinare cambiamenti, nei molti contesti operativi delle realtà umane (nelle attività artistiche, economiche, scientifiche; nella cura e sviluppo delle tradizioni e delle culture; nei modi di pensare e di comunicare...), c'è da rimanere sorpresi per quanta positività […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.