Futuri impatti dei cambiamenti climatici per l’Europa

139

Nel rapporto WGII il capitolo 12 tratta degli impatti e delle vulnerabilità chiave dell’Europa:
? Per la prima volta sono stati stimati con maggiore certezza scientifica gli impatti dei cambiamenti climatici già in atto in Europa: ritiro dei ghiacciai, spostamenti di specie, rischi da onde di calore.
? Quasi tutti i Paesi Europei subiranno in futuro impatti negativi dei cambiamenti climatici che avranno forti ripercussioni a livello economico (maggiore rischio di inondazioni, di erosione costiera, di stress nella maggioranza degli organismi ed ecosistemi, aumento del ritiro dei ghiacciai, maggiore riduzione della copertura nevosa con conseguenze sul turismo invernale e in alcune aree dell’Europa si avranno estinzioni di specie.
? In Europa Meridionale i cambiamenti climatici avranno i più forti impatti negativi: una forte riduzione della disponibilità idrica e del potenziale energetico idroelettrico, una riduzione del turismo e una riduzione della produttività agricola ed un aumento dei rischi alla salute dovuto ad una maggiore frequenza di onde di calore e di incendi boschivi naturali.
? Nell’Europa Centrale ed orientale la precipitazione media estiva tenderà a diminuire e aumenteranno i rischi da ondate di calore e diminuirà la produttività forestale.