Il «medagliere» del Parco

145

L’importanza ambientale della Valle del Ticino e del suo Parco è stata ampiamente riconosciuta anche a livello internazionale. Sono state proposte all’Unione europea come siti di importanza comunitaria (Sic), secondo la Direttiva «Habitat» 42/93 le seguenti zone del Parco:

1 – Sorgenti del Rio Capricciosa;
2 – Brughiera del Vigano;
3 – Paludi di Arsalo;
4 – Brughiera del Dosso;
5 – Ansa di Castelnovate;
6 – Turbigaccio, Boschi di Castelletto e Lanca di Bernate;
7 – Basso corso e sponde del Ticino;
8 – Garzaia della Cascina Portalupa;
9 – Boschi Siro Negri e Moriano;
10 – San Massimo;
11 – Boschi del Vignolo;
12 – Boschi di Vaccarizza;
13 – Boschi della Fagiana.

Tutto il Parco, sia naturale che regionale, è stato riconosciuto il 16 dicembre 2002 come «riserva della Biosfera» ai sensi del programma Mab dell’Unesco.
Dall’Uicn (Unione Internazionale della Conservazione della Natura) è stato classificato nella categoria V (a). E’ inoltre riconosciuto come area di importanza internazionale per gli uccelli (IBA- Important Birds Area) da BirdLife International.