Il nodo delle scorie

98

Un'ultima osservazione voglio fare sulla promessa compatibilità ambientale dell'energia nucleare, soprattutto in relazione alla sistemazione delle scorie nucleari, a cominciare dal «combustibile irraggiato», le barre di uranio estratte dai reattori dopo uno o due anni di funzionamento e contenenti uranio-238, una parte residua di uranio-235, elementi transuranici e prodotti di fissione. Si tratta di materiali […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.