L’acqua nella storia

152

di Francesco Mantelli e Giorgio Temporelli, edizione Franco Angeli

Pagine: 359 | Costo ?: 0.00

«L’acqua nella storia» è il titolo di una monografia edita da Franco Angeli e pubblicata a dicembre 2007 che tratta della gestione e dello sfruttamento della risorsa idrica nel corso dei secoli e dell’evoluzione del concetto di potabilità, dalle basi scientifiche per arrivare alla normativa attuale; il tutto concentrato in 359 pagine con immagini, grafici e tabelle.
Si ripercorre la storia dell’acqua a partire dalle prime civiltà asiatiche e soffermandosi sullo sviluppo di tecniche per lo sfruttamento delle acque sotterranee che, come i qanat, dalla Persia e fino ai giorni nostri hanno permesso di trasportare piccoli volumi d’acqua per lunghe distanze diminuendo l’evaporazione, facilitando irrigazione dei campi e aumentando la disponibilità d’acqua potabile.

Nel testo si trovano poi le descrizioni degli acquedotti romani e medievali e dei primi sistemi di potabilizzazione che permisero una riduzione delle epidemie. Si mette, così, in luce come già dal Medioevo si fossero diffusi dei criteri per valutare l’idoneità delle acque destinate all’uso potabile.
Nel 1700 iniziarono ad essere elaborate le prime basi scientifiche per stabilire i criteri di potabilità delle acque, ma solo nella seconda metà del 1800 si diffusero studi sulle caratteristiche delle acque ad uso umano.

Gli autori hanno, inoltre, ricostruito nella sua completezza la legislatura italiana a partire dalla legge sanitaria Crispi-Pagliani del 1888, in cui si obbligavano i comuni a dotarsi di acqua potabile «pura e di buona qualità», a seguito di un’inchiesta sull’approvvigionamento idrico italiano che aveva messo in luce come nel 1884 solo la metà dei comuni italiani fosse dotata di condutture per la distribuzione di acque potabili. Un excursus sulla normativa del 900 conduce, infine, alla legislazione attuale e ai criteri guida forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’individuazione dei valori limite dei parametri di qualità delle acque potabili.

Il volume è promosso dalla Fondazione Amga nata nel 2003 per divulgare la cultura scientifica ed economica del settore idrico. Gli Autori sono due tra i migliori esperti italiani sull’argomento: Francesco Mantelli e Giorgio Temporelli.
Il primo è chimico dirigente presso Arpat e, oltre ad aver pubblicato diversi testi, a carattere scientifico e divulgativo, collabora con l’Iss, l’altro è invece fisico presso la Società Italiana Trattamento Acque di Genova.

(Fonte Arpat)