L’Associazione Nazionale dei Comuni dei Parchi

136

Il percorso che ha portato alla costituzione dell’Associazione è stato, tutto sommato, non molto lungo, considerando i primi passi mossi a cavallo del 2000 a Palinuro (SA) dove fu messo a punto la bozza d’intenti intorno alla quale raccogliere l’adesione dei comuni «verdi» della Penisola. Proclama di Palinuro, affinato durante il mese di giugno 2003 nel corso del confronto nazionale di Norcia (PG) da cui scaturì la costituzione associativa sancita ufficialmente dall’atto notarile siglato nel dicembre dello scorso anno ad Iglesias nel meridione della Sardegna. Oltre 100 i Comuni «verdi» che fanno già parte dell’Associazione ma il numero è destinato a salire rapidamente alla luce delle richieste di adesione che continuano ad essere avanzate dagli Enti locali. Tra quelli che hanno dato vita alla costituzione dell’Associazione i Comuni di Bagaldi, Cinquefrondi, Condofuri, Canolo, Delianuova, Oppido Mamertina, Samo e Staiti, in provincia di Reggio Calabria; quelli di Riomaggiore e Vernazza, in provincia di La Spezia; di Alcara Li Fusi, Floresta e S. Marco d’Alunzio, in provincia di Messina; di Carloforte, Guspini, Musei, Ninnai e Villamassargia, in provincia di Cagliari; di Perdasdefogu in provincia di Nuoro; di Norcia in provincia di Perugia; di Aquara, Centola-Palinuro, Cuccaro Vetere, Futani, Laurito, Montano Antilia, Pisciotta, Roccagloriosa e San Mauro la Bruca, in provincia di Salerno.