La relazione dell’Aea

122

La relazione dell’Aea «Transport and Environment: on the way to a new common transport policy», è la pubblicazione annuale del Meccanismo di comunicazione su trasporti e ambiente («Transport and Environment Reporting Mechanism», Term) dell’Aea, che ha lo scopo di monitorare l’andamento e l’efficacia dell’integrazione delle politiche ambientali nelle strategie del settore dei trasporti.
La relazione si propone di coprire tutti i paesi membri dell’Aea. Tra questi si annoverano i 25 Stati membri dell’Unione europea, i tre paesi candidati (all’epoca in cui è stato scritto questo comunicato: Romania, Bulgaria e Turchia) e Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera. Avendo aderito all’Aea soltanto di recente, la Svizzera ha fornito dati parziali. Le eventuali lacune sono generalmente riportate nella sezione relativa ai metadati, dove sono anche descritti i vari raggruppamenti geografici utilizzati.

L’Aea ha sede a Copenaghen. Lo scopo dell’agenzia è contribuire a migliorare in maniera significativa e tangibile l’ambiente europeo attraverso la fornitura di informazioni puntuali, mirate, pertinenti e affidabili alle autorità politiche e all’opinione pubblica.

Paesi membri dell’Aea ? Austria, Belgio,Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Romania, Spagna, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Turchia e Ungheria.