PC e monitor

82

I consumi

? Un tipico computer da ufficio acceso per 9 ore al giorno arriva a consumare fino a 175 kWh in un anno. Impostando l’opzione di risparmio energetico il consumo scende del 37%, con un risparmio di anidride carbonica (CO2) emessa in atmosfera di circa 49 kg.
? Un monitor (14? a colori, a tubo catodico) in un anno arriva a consumare 135 kWh: stimando un uso attivo medio del PC di 4 ore al giorno, spengendolo quando non si utilizza si può arrivare a risparmiare oltre 65 kWh.

Le buone pratiche

? Quando ci prendiamo una pausa attiviamo la funzione stand-by da tastiera o dalle impostazioni del sistema operativo. Se non è disponibile la funzione «risparmio energia»; si possono impostare le funzioni di risparmio energetico del solo monitor cliccando dal pannello di controllo sull’icona «schermo» anziché su quella «Risparmio energia».
? L’eliminazione di qualsiasi «salvaschermo» (screen saver) disattiva il segnale del monitor e permette un reale risparmio di energia.
? Se non utilizziamo il PC anche per brevi intervalli, ricordiamoci di spegnerlo.
? Quando abbiamo finito di lavorarci, stacchiamo la spina del computer: il PC è uno di quegli elettrodomestici che assorbe potenza elettrica (che può variare dai 3W a 6W) anche da spento.