Promuovere lo sviluppo

95

Sebbene i redditi medi, il livello di scolarizzazione e di salute siano migliorati considerevolmente durante gli ultimi cinquant’anni nella maggior parte delle regioni del mondo, l’Africa sub-sahariana e l’Asia meridionale in particolare sono ancora indietro. Gli sforzi per stimolare lo sviluppo nei paesi più poveri deve concentrarsi primariamente su:

– Investimenti in infrastrutture nel senso più ampio: educazione, salute, strade, industrie, amministrazione, energia, acqua potabile e strutture igieniche (es. fognature).
– Abolizione dei sussidi all’agricoltura in unione ad un’apertura, in fasi progressive, dei mercati dei paesi in via di sviluppo, per permettere a questi stati di inserirsi nel mercato globale.
– Unione degli sforzi di cooperazione allo sviluppo per prevenire la frammentazione dell’aiuto. Un buon esempio potrebbe essere il piano europeo per lo sviluppo africano nel quale la perdita della biodiversità e degli ambienti naturali è tenuta al minimo e l’energia viene usata efficientemente.