Sembra un gioco ma è didattica

99

Gli obiettivi del programma sono:

– far diventare gli studenti protagonisti della loro educazione
– dar loro una visione del mondo professionale
– sviluppare competenze e conoscenze con la formazione scolastica
– capire meglio la costruzione dell’Europa
– usare Internet e le nuove tecnologie come strumenti didattici
– capire le questioni dello sviluppo sostenibile e della cittadinanza
– creare una nuova relazione tra insegnanti e studenti in un progetto comune

Quando viene implementato in una scuola, il progetto è generalmente integrato in programmi didattici e associa un gruppo di insegnanti diversi. Numerose discipline possono essere legate alle questioni ambientali: scienze biologiche e della terra, fisica, storia, geografia, lingue, letteratura, informatica ecc. Inoltre gli alunni acquisiscono nuove competenze nella comunicazione e nell’uso delle nuove tecnologie. La principale tecnica innovativa messa in atto in YRE è lo sviluppo di progetti didattici che introducono un approccio all’educazione aperto, flessibile, orientato agli argomenti e interdisciplinare.
Una delle sfide fondamentali è implementare nuove situazioni di apprendimento e contesti in cui gli studenti possono sentirsi coinvolti come protagonisti della loro stessa educazione, invece di restare passivi recettori di conoscenze. Sotto questo aspetto “Young Reporters for the Environment” esplora nuovi modi di accompagnare gli insegnanti negli aspetti fondamentali del loro ruolo. Attraverso attività cooperative a livello europeo per un intero anno scolastico, gli insegnanti imparano come condurre i progetti degli alunni e porre più enfasi sullo sviluppo delle competenze (comunicazione, lavoro di gruppo, autonomia, iniziativa, critica, curiosità ecc…).

Un progetto può iniziare in qualunque momento dell’annoIl programma YRE è stato pensato con flessibilità: insegnanti e studenti possono costruire il loro progetto locale e usare secondo le loro necessità gli strumenti e servizi della rete. Con questo spirito un progetto può iniziare in qualunque momento e finire quando la classe decide.