Ma il moloch dell’economia non si mette in discussione

110
Torta 50 PCatino
foto di Pina Catino

Navighiamo disorientati in un mare di egoismi inconsapevoli, di ignavie e di inettitudini che hanno trasformato la collaborazione sinergica fra gli umani in competizioni distruttive e il valore della solidarietà sociale, in precaria sussidiarietà a emergenze istituzionalmente trasformate in quotidiana «normalità» e affidate ai vantaggiosi «affari» di un «compassionevole» interesse privato La domanda sul primato […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.