Animali in Arte, l’Arcadia della biodiversità

219

Il lavoro artistico di Maurizio Boscheri costituisce un approccio interessante all’analisi e alla percezione dell’universo flora-faunistico, un tema di grande attualità

Il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, esporrà, dal 28 gennaio 2011 al 27 febbraio 2011, la mostra personale di Maurizio Boscheri «Animali in Arte, l’Arcadia della biodiversità», che si basa su una nuova concezione di figurazione non interessata alla resa fedele del dato reale bensì all’attribuzione di un significato altro al soggetto rappresentato, quasi sempre un animale esotico.

Il lavoro artistico di Maurizio Boscheri costituisce un approccio interessante all’analisi e alla percezione dell’universo flora-faunistico, un tema di grande attualità, il 2010 è stato infatti proclamato dall’Onu anno delle Biodiversità. La serie di circa 50 dipinti (tra originali e retouchés) presentati in mostra rappresenta un insolito approccio per conoscere la vita animale che, in luoghi lontani, scorre inviolata.

«Animali in Arte, l’Arcadia della biodiversità» sembra raccogliere un mondo onirico in cui il confine tra reale e irreale, difficilmente percepibile, è talmente labile da disorientare l’osservatore. Gli animali sono dipinti con un realismo quasi fotografico e i dettagli sono estremamente curati e minuziosi. I paesaggi in cui questi si trovano, invece, sembrano illustrare un universo fantastico, completamente slegato dalla realtà. I soggetti e i contesti, però, si raccordano con armonia grazie ai cromatismi esasperati che sottolineano la carica emotiva e suggestiva delle tele di Boscheri. L’allestimento nel Museo Regionale di Scienze Naturali, inoltre, amplifica la sensazione di vertigine percettiva, creando un singolare esempio di possibile binomio tra arte e natura.

Riportiamo una breve descrizione di tre delle opere che saranno esposte, particolarmente interessanti per i soggetti proposti, l’habitat in cui sono rappresentati e le caratteristiche tecniche e cromatiche:

«China colours», olio su foglia d’argento (2010, cm 60×170).Contrasti cromatici insoliti, gazze verdi asiatiche, fiori di ibiscus e tragopani satyr, dipinti ad olio su foglia d’argento, un insolito tripudio di colori, un’immagine di grande effetto e bellezza degli elusivi e rari uccelli delle foreste della Cina sub-tropicale. I colori utilizzati, caldi e brillanti, rimandano ai colori vivaci e quasi surreali di un angolo di natura incontaminata. Per aumentare gli effetti di luce e brillantezza, Boscheri ha arricchito le sue pennellate con inserti materici di glitter, pietre, swarovski e polveri metallizzate.

«Pardus cotiya», olio su tela (2007, cm 170×60). Un leopardo di Ceylon in una posa unica, ritratto mentre sogna su una roccia del parco reale di Yala. In Sri Lanka. Lo sfondo crepuscolare color indaco è attraversato dai bagliori di aloni lucenti ottenuti con polveri metallizzate, pietre Swarosky glitter e lamine d’oro

«Ragannelle e Ibiscus», olio su tela (2007, cm 160×45) Raganelle dagli occhi rossi dell’Amazzonia, in una tipica posa, esse vivono tra gli alberi della volta della foresta amazzonica, sono di abitudini notturne, non scendono mai a terra, nemmeno quando depositano le uova, solitamente le incollano nella parte inferiore di grosse foglie di Heliconia, i girini cadono nelle  pozze di acqua stagnante.  Il gioco di colore di verde e rosa, inoltre, sottolinea la perfetta miscela di armonie sia cromatiche, sia della vita animale.

La mostra Arcadia prima di Torino è già stata esposta in numerose sedi e città, tra cui Trento, Roma e Dubai.

Inaugurazione: Giovedì 27 gennaio ore 18.

Sede:Via Giolitti 36, Torino

Periodo: 28 Gennaio 2011 – 27 Febbraio 2011

Orario:10 – 19 tutti i giorni, chiuso il martedì.

Informazioni:Tel.: 011 4326354.