L’Europa ripensa il mix energetico. E l’Italia?

100

Esperienze nazionali a confronto nella conferenza organizzata da Aper dove le Istituzioni europee sono intervenute riportando una maggiore attenzione alla sicurezza energetica e un prioritario ruolo per le rinnovabili

Sicurezza energetica di nuovo al centro della discussione.

L’instabilità nord-africana e il disastro giapponese sono un forte invito a riflettere sul mix energetico: nello stesso momento emergono dubbi sulla promessa nucleare mentre le rinnovabili mostrano un potenziale inatteso.

Alla conferenza «Renewable Energy Strategy for Europe», organizzata da Aper, sono state presentate e messe a confronto diverse esperienze nazionali, discusse con il Vicepresidente della Commissione Ue Antonio Tajani in merito alla politica industriale ed energetica di lungo termine.

Gli esempi di Spagna e Germania hanno mostrato come le rinnovabili possano risolvere il «dilemma del mix di approvvigionamento» ma anche che esiste un potenziale di crescita ulteriore inatteso. Il caso Germania evidenzia due concetti: certezza delle regole e visione di lungo termine, mentre la Spagna mostra l’interessante reazione di un Paese energicamente dipendente che è riuscito a creare indipendenza e ricchezza.

Per quanto riguarda l’Italia, Carlo Durante, Consigliere Aper, ha dichiarato: «L’Ue non ha ancora completato il suo lavoro, per quanto ci riguarda. L’adozione della Direttiva 28/09 è un fallimento: l’Italia è e resta un Paese non in grado di raggiungere gli obiettivi né di essere fra i leader nella rivoluzione energetica. Il nostro è un ritardo non governato: ci candidiamo ad essere eternamente alla rincorsa, senza né dominare né capire le nuove tecnologie».

Patrizia Toia, Vicepresidente della Commissione Itre del Parlamento Ue ha invece riportato le più recenti posizioni della Commissione in conseguenza dei recenti avvenimenti e pertanto la convinzione della necessità di ripensare il mix energetico in maggior favore per le rinnovabili, mentre Antonio Tajani ha riconosciuto il ruolo crescente delle rinnovabili nel futuro mix e dichiarato la necessità di dotarle di adeguato supporto per garantirne lo sviluppo.

(Fonte Aper)