Il «fare le cose» che dilaga e le «alternative» che vengono a mancare

236

Nessuno potrà sostituirci nel dare il nostro personale e dovuto contributo alle piccole storie che creano grandi sinergie. Dunque è necessario un impegno ed una responsabilità nel mettere in gioco le nostre vocazioni per navigare nel mare aperto del nostro vivere e riuscire a trovare riferimenti che diano senso ad una direzione, alle correzioni di […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.