Costretti a giocare al mercato libero

155
donna 57 PCatino
foto di Pina Catino

Rischiamo di vivere in un mondo alterato, nella sua naturalità, dalla scelta di praticare solo una monocoltura globale: un mondo che sarebbe costituito, nel nostro caso, tutto da economia di mercato, finanza e consumi e impegnato a «combattere» ogni diversità perché considerata alla stregua di erbe infestanti. In questo mondo i giovani, portatori di una […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.