Il mondo attraverso una lente liquida

99

Dopo il successo al Teatro Verdi di Milano e la tournée in Italia che ha coinvolto e coinvolge migliaia di ragazzi delle scuole superiori, Binge Drinking – Mondo liquido, produzione del Teatro del Buratto dedicata al delicato e sempre tragicamente attuale tema di Alcol e Giovani, arriva sul palcoscenico di Bi la Fabbrica del gioco e delle arti a Cormano sabato 21 aprile alle ore 21 e domenica 22 aprile alle ore 16.

Lo spettacolo di Renata Coluccini e Mario Bianchi è uno spaccato di realtà che sempre di più appartiene al quotidiano di molte famiglie.

Lo spettacolo parte da un progetto più ampio di spettacoli, incontri e laboratori per le scuole, dedicato ai problemi dell’adolescenza e si abbina al convegno informativo «Alcol e Giovani» proposto il 17 aprile (ore 16,30 presso Bì, ingresso gratuito, richiesta la prenotazione).

Anche questa occasione d’incontro si rivolge a genitori e adulti (educatori insegnanti operatori) e ragazzi, e vuole essere un momento di informazione riflessione e confronto per poter giungere a sollecitare comportamenti responsabili, scelte informate e consapevoli del ruolo che ciascuno ha nella società.

Il progetto si avvale della supervisione scientifica del prof. Emanuele Scafato dell’Istituto superiore sanità, Direttore dell’Osservatorio nazionale alcol – Cnesps.

«Il 22% dei giovani di 18-22 anni – dichiara il prof. Scafato – fa binge drinking, beve per ubriacarsi inconsapevoli di danneggiare irreversibilmente una parte preziosissima del cervello. […] Il motivo è che l’organismo dei giovani non è ancora in grado di metabolizzare l’alcol, capacità che si sviluppa, grazie a un enzima, solo intorno ai 20-21 anni».

Lo spettacolo parte da una situazione di attesa drammatica, e ricostruisce un periodo determinante dell’adolescenza dei tre protagonisti, una fase che determinerà una presa di coscienza e quindi dei cambiamenti o delle perdite. I tre giovani protagonisti spendono la loro settimana in attesa dello «sballo» del sabato sera; numerosi flashback ci trasportano nel loro mondo. I rapporti tra genitori, figli, insegnanti, amici e gli sprazzi di quotidianità che emergono nello spettacolo mostrano una mancanza di comunicazione reale, di relazioni reali, in un mondo dove tutti si urtano senza mai toccarsi veramente.

Colonna sonora dello spettacolo sono le musiche di The Chemical Brothers, Sigur Ros, Daft Punk, Len Faki e Popof che rendono più concreta e vicina la situazione ricreata sul palcoscenico.

I codici, il linguistico e il gestuale, diventano contenuto e attraverso l’architettura dello spettacolo, fatta di frammenti, flashback, fotogrammi, si veicola la situazione interiore di un’intera generazione, trasversalmente a tutti gli strati della società.

Note di regia

Quando ho deciso di affrontare questo tema, l’abuso di alcol da parte dei giovani, mi sono lentamente calata in un mondo che non era il mio, con lo sguardo di una donna matura, di una madre. Scrive Renata Coluccini, regista e coautrice dello spettacolo, che per conoscere questo mondo si è servita di numerosi spunti a partire da alcuni testi come «L’età indecente» di Marida Lombardo Pijola, «L’epoca delle passioni tristi» di Miguel Benasayag, «Un milione di piccoli pezzi» di James Frey, e di una specifica filmografia che comprende ad esempio «16 years of Alcohol» di Richard Jobson, «Human Traffic» di Justin Kerrigan, «Trainspotting» di Danny Boyle. Binge Drinking è un lavoro di ricerca sul campo e di confronto con giovani, adulti, genitori, medici, operatori incontrati nella fase di elaborazione del testo.[…]Tra i libri che leggevo, i film che vedevo, le persone che incontravo, la mia identificazione nei personaggi di madri, di adulti non è stata più così certa; a volte ero la ragazzina ubriaca, o ancora quella che si sentiva privata di un futuro, incapace di comunicare. Ho confermato, in primis a me stessa, che il problema dell’abuso di alcol non è un problema dei ragazzi, ma riguarda tutti noi, riguarda la società tutta.

Teatro del Buratto

Binge Drinking. Mondo liquido

Testi Renata Coluccini, Mario Bianchi

regia Renata Coluccini

supervisione scientifica prof. Emanuele Scafato (Istituto Superiore Sanità)

con Elisa Canfora, Stefano Panzeri, Dario De Falco

luci Marco Zennaro

scene Marco Muzzolon

costumi Mirella Salvischiani.

Musiche The Chemical Brothers, Sigur Ros, Daft Punk, Len Faki, Popof

Prossimi appuntamenti:

17 aprile ore 16,30 a Bì La fabbrica del Gioco e delle Arti di CormanoConvegno informativo «Alcol e Giovani»

dal 18 al 22 aprile 2012 repliche spettacolo teatrale Binge Drinking – Mondo Liquido:
dal 18 al 20 aprile, ore 10: repliche riservate alle scuole e Incontro-dibattito post-spettacolo per le repliche scolastiche con un operatore psico-sociale

21 aprile, ore 21 serata promossa dal Comune di Cormano
all’interno del progetto Bì-sogni Educativi -ingresso gratuito su prenotazione.

– 22 aprile replica ore 16 intero ? 7, ridotti ? 6
gruppi su prenotazione (min 10 persone) ? 5.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

Bi la Fabbrica del Gioco e delle Arti a Cormano

Via Rodari,3 – 20032 MI – tel 02 66.30.55.62
mail: info@bilafabbricadelgiocoedellearti.it

Annamaria Arcidiacono

Comune di Cormano – Ufficio stampa

P.zza C. Scurati n. 1 – 20032 – CORMANO MI

Tel. +39 02 66324210

Cell. +39 320 4792526

Fax +39 02 66301773

mailto: annamaria.arcidiacono@comune.cormano.mi.it

http:// www.comune.cormano.mi.it