Naturale/Artificiale, un confine sempre più labile

505
Nido 58 PCatino
foto di Pina Catino

I confini tra la natura, che era ciò che sottostava all'ordinamento assoluto del mondo e l'artificiale tendono a non distinguersi più nel senso che tutto diventa dominabile, nulla rimane come naturale e in questo senso tutto diventa artificiale Già nell'antichità si verifica uno scontro tra «naturalisti» ed «artificialisti». Plinio il Vecchio con la sua «Historia […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.