Il pulito e lo sporco fra libertà e responsabilità

87

Abbiamo tutti un'intelligenza che va esercitata (la sprovvedutezza, come regola di vita, è da considerare, di fatto, un grave e ingiustificabile comportamento) perché tutti dobbiamo comunque rispondere, in solido e in modo mentalmente onesto, delle nostre inalienabili e concrete responsabilità individuali e collettive. Non c'è, cioè, un'esenzione, da questo tipo di impegno, che possa essere […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.