Quali orizzonti di pensiero formiamo?

132
La carta non canta più Anno XVII - N. 65 – Marzo 2014

Quasi un secolo di fallimenti negli studi della noosfera della Terra non è connesso solamente all'impreparazione dei biofisici sperimentali, degli astrofisici e degli bio-geo-chimici. Abbiamo bisogno di nuove coordinate, di una nuova struttura di pensiero, all'interno della quale potremo studiare il potenziale metacognitivo della Terra e degli esseri umani come sistema spaziale unito. Ciò ci […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.