Zanoni e Giordano «Ambasciatori della natura»

    Gli altri Premi verranno presto tributati a due dei più illustri Botanici del nostro Paese, Sandro Pignatti e Franco Pedrotti, per celebrare la conoscenza, l’amore e la salvaguardia per la eccezionale Flora d’Italia

    I Rappresentanti del Comitato Parchi hanno consegnato in questi giorni i primi Premi «Ambasciatore della Natura» per l’anno 2014.
    A Verona, di fronte all’Arena, il prestigioso riconoscimento è andato all’europarlamentare veneto Andrea Zanoni, personalmente festeggiato da Alessandra Ramini e Daniele Melotti, con l’augurio che gli animali, le foreste e la natura d’Italia possano giovarsi ancora per molti anni di un tutore valido e attivissimo come lui.

    A Palermo, il premio all’ambientalista siciliana Anna Giordano è stato consegnato da Carmelo Nicoloso, nella straordinaria cornice dell’Orto Botanico, con la speranza che la salvaguardia degli uccelli migratori diventi presto un imperativo collettivo per tutto il Mezzogiorno d’Italia.
    Gli altri Premi verranno presto tributati a due dei più illustri Botanici del nostro Paese, Sandro Pignatti e Franco Pedrotti, per celebrare la conoscenza, l’amore e la salvaguardia per la eccezionale Flora d’Italia. Il «Premio Ambasciatore della Natura» esprime riconoscimento e apprezzamento ai più validi difensori dell’ambiente, tra cui spiccano le figure del Premio Nobel per l’ecologia abruzzese Maria Rita D’Orsogna, e del Presidente della Società botanica italiana e difensore del verde siciliano Francesco Raimondo.

    Il Centro parchi internazionale ha completato, in collaborazione con il Comitato parchi, il Centro studi e gli altri organismi-satellite, l’opera di assegnazione del prestigioso Premio «Ambasciatore della Natura» per l’anno 2014. Ecco i premiati e le sintetiche motivazioni:
    1.- Professor Sandro Pignatti, insigne e famoso Botanico Veneto, autore della monumentale opera «Flora d’Italia», che offre il quadro completo delle piante che compongono la ricchissima biodiversità vegetale del nostro Paese;
    2.- Onorevole Andrea Zanoni, attivissimo europarlamentare veneto, che ha portato al Parlamento europeo le istanze di naturalisti, ambientalisti, ecologisti e animalisti dell’Italia civile, ottenendo straordinari successi contro la barbarie dei nuovi vandali;
    3.- Dottoressa Anna Giordano, naturalista siciliana, che ha combattuto strenuamente le efferate stragi di uccelli migratori intorno allo Stretto di Messina, svolgendo un ruolo cruciale nella lotta per stroncare il barbaro bracconaggio tradizionale locale;
    4.- Professor Franco Pedrotti, illustre botanico trentino, docente sempre impegnato in battaglie in difesa della Natura, che ha saputo concentrare all’Università di Camerino le più importanti battaglie ambientaliste del secolo scorso, tra cui spicca la «sfida del 10%».

    Il Premio consiste in una bellissima targa lavica, con sovraimpressa in ceramica la tavola raffigurante l’allegoria «La Terra ha un Cuore Verde, la Natura» e una pergamena illustrativa.

    LogoABB