La Voce (III parte)

1166
fantascienza

Marino sedeva al suo computer spento. Strano anche questo, pensava: tanti eventi insoliti precipitati in brevissimo tempo. Coincidenze, forse. Eppure le giornate trascorrevano lente, come se nulla accadesse. Quasi che […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.