Scadenze ambientali – Settembre 2014

164

Le principali scadenze ambientali segnalate dal calendario di settembre 2014 sono relative a:

ACQUE

Inquinamento
Riferimenti normativi
Legge 27 dicembre 2006, n. 296 – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge finanziaria 2007) (G.U. 27 dicembre 2006 n. 299 – Supplemento ordinario n. 244)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 le Regioni, le amministrazioni e gli enti territoriali devono trasmettere al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (Mattm) e all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) le informazioni riguardanti le attività di propria competenza in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche e prevenzione del dissesto idrogeologico.
(scadenza trimestrale)

Tariffa idrica
Riferimenti normativi
Deliberazione Cipe 18 dicembre 2008, n. 117 – Direttiva per l’adeguamento delle
tariffe dei servizi acquedottistici, di fognatura e di depurazione
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 gli Enti locali competenti e le Camere di commercio devono inviare al Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) una relazione sull’attività di verifica dell’attuazione della deliberazione 117/2008.
(scadenza annuale)

ARIA

Grandi impianti di combustione (Gic)
Riferimenti normativi
– Legge 27 dicembre 1997, n. 449 – Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica
(G.U. 30 dicembre 1997, n. 302)
– Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001, n. 416 – Regolamento recante norme per l’applicazione della tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto, ai sensi dell’articolo 17, comma 29, della Legge n. 449 del 1997 (G.U. 28 novembre 2001, n. 277).
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 i gestori dei grandi impianti di combustione devono versare la terza rata trimestrale di acconto della tassa sulle emissioni di SO2 e NOx, istituita dall’articolo 17, comma 29 della legge 449/1997.
(scadenza trimestrale)

Imballaggi

Programmi specifici di prevenzione
Riferimenti normativi
Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 – Norme in materia ambientale (G.U. 14 aprile 2006 n. 88 – Supplemento Ordinario n. 96)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 i produttori di imballaggi non aderenti a Consorzio nazionale imballaggi (Conai) devono inviare allo stesso Conai il piano specifico di prevenzione e di gestione degli imballaggi per il 2015.
(scadenza annuale)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 i Consorzi di filiera di materiali di imballaggio devono inviare al Conai il piano specifico di prevenzione e di gestione degli imballaggi per il 2015 e il programma pluriennale di prevenzione.
(scadenza annuale)

INQUINAMENTO

Elettrodotti
Riferimenti normativi
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003 – Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni ai campi elettrici e magnetici alla frequenza di rete (50 Hz) generati dagli elettrodotti (G.U. 29 agosto 2003 n. 200)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 gli esercenti di elettrodotti con tensione di esercizio > 132 Kv devono comunicare all’Autorità di controllo competente 12 valori per ciascun giorno, corrispondenti ai valori medi delle correnti registrati ogni 2 ore nelle normali condizioni di esercizio.
(scadenza trimestrale)

IPPC/AIA

Emissioni industriali
Riferimenti normativi
Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 46 – Attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali (prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento) (G.U. 27 marzo 2014 n. 72 – Supplemento ordinario n. 27)
Adempimento
Entro l’8 settembre 2014 i gestori delle installazioni esistenti che non svolgono attività già ricomprese all’allegato VIII alla Parte seconda del D.lgs 152/2006, come introdotto dal D.lgs 128/2010, presentano istanza per il primo rilascio della autorizzazione integrata ambientale, ovvero istanza di adeguamento ai requisiti del Titolo III-bis della Parte seconda, nel caso in cui l’esercizio debba essere autorizzato con altro provvedimento.
(scadenza unica)

RIFIUTI

Pneumatici fuori uso
Riferimenti normativi
– Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 – Norme in materia ambientale (G.U. 14 aprile 2006 n. 88 – Supplemento Ordinario n. 96)
– Decreto 11 aprile 2011, n. 82
Regolamento per la gestione degli pneumatici fuori uso (Pfu), ai sensi dell’articolo 228 del D.lgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modificazioni e integrazioni, recante disposizioni in materia ambientale (G.U. 8 giugno 2011 n. 131)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 i produttori e gli importatori di pneumatici devono comunicare al Mattm le stime degli oneri relativi alle componenti di costo per il 2015, ai fini della individuazione dell’ammontare del contributo.
(scadenza annuale)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 i produttori e gli importatori di pneumatici devono comunicare al Comitato per la gestione dei Pfu provenienti dai veicoli fuori uso le stime degli oneri relativi alle componenti di costo per il 2015, ai fini della individuazione dell’ammontare del contributo.
(scadenza annuale)

Spedizioni extrafrontaliere
Riferimenti normativi
Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 – Norme in materia ambientale (G.U. 14 aprile 2006 n. 88 – Supplemento Ordinario n. 96)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 le Regioni devono comunicare al Mattm i dati relativi al 2013 previsti dall’articolo 13, comma 3, Convenzione di Basilea del 22 marzo 1989.
(scadenza annuale)

RUMORE

Aeroporti
Riferimenti normativi
Decreto Presidente della Repubblica 11 dicembre 1997, n. 496 – Regolamento recante norme per la riduzione dell’inquinamento acustico prodotto dagli aeromobili civili (G.U. 26 gennaio 1998, n. 20)
Adempimento
Entro il 30 settembre 2014 le Regioni devono trasmettere a Mattm e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6) effettuato nel mese di agosto 2014.
(scadenza mensile)

SOSTANZE PERICOLOSE

Ozono
Riferimenti normativi
Decreto Legislativo 13 agosto 2010, n. 155 – Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa (G.U. 15 settembre 2010 n. 216 – Supplemento Ordinario n. 217)
Adempimento
Entro il 10 settembre 2014 le Regioni devono trasmettere all’Ispra, per ogni giorno del mese di agosto in cui si sono rilevati superamenti delle soglie di informazione e di allarme stabilite dal D.lgs 55/2010 relativo all’ozono nell’aria, le informazioni, formulate in via provvisoria, concernenti la data, la durata dell’episodio in ore, il valore o i valori massimi registrati in un’ora.
(scadenza mensile nel periodo aprile-settembre).