L’assetto sperimentale

119

Le celle di prova hanno dimensioni 2,80 x 2,80 x 5 m e le loro caratteristiche simulano le condizioni di massa termica utile, ritrovabili nelle tipologie costruttive nazionali.

La temperatura di termostatazione interna è ottenuta, nella stagione invernale, per mezzo di un sistema di riscaldamento elettrico e, nella stagione estiva, per mezzo di una pompa di calore ad inverter. Le celle sono inoltre dotate di dispositivi atti ad omogeneizzare la temperatura dell’aria interna ed evitarne stratificazioni. Gli ambienti di prova sono opportunamente monitorati e calibrati al fine di garantire la confrontabilità dei sistemi installati sul prospetto sud. Vengono inoltre contabilizzati i consumi per la climatizzazione delle celle e, mediante l’utilizzo di specifica stazione meteo, sono rilevate le condizioni ambientali esterne. Un datalogger posizionato in ogni cella rileva i dati ogni 10 secondi e li elabora eseguendo una media su un intervallo di 5 minuti.