Star*AgroEnergy tira le somme a Brussels

    198

    Star*AgroEnergy agendo come un «hub» regionale per la promozione delle bioenergie e della bioeconomia, nel quadro dell’Area europea della ricerca (Era), ha visto la sua azione nel corso del periodo da settembre 2011 a febbraio 2015

    La transizione verso una «economia della conoscenza» richiede investimenti in ricerca ed un grande impegno per convertire questi investimenti in innovazione. La collaborazione a scala europea tra le diverse istituzioni di ricerca, la creazione di cluster capaci di favorire l’aggregazione dei centri di ricerca alle imprese, la realizzazione di partenariati a carattere internazionale, il coinvolgimento degli stakeholder nella definizione delle politiche pubbliche, sono tutti elementi favorevoli ed utilissimi della strategia Ue, in grado di dare impulso allo sviluppo regionale.
    Da questa consapevolezza prende origine il progetto Star*AgroEnergy, il quale agendo come un «hub» regionale per la promozione delle bioenergie e della bioeconomia, nel quadro dell’Area europea della ricerca (Era), ha visto la sua azione nel corso del periodo da settembre 2011 a febbraio 2015 e ora invita all’evento conclusivo dal titolo: «Bridging Research Innovation With Regional Development: The Star*Agroenergy Experience», che si terrà giovedì 19 febbraio p.v. presso la sede della Regione Puglia a Brussels.
    In occasione di questo appuntamento verranno evidenziate le esperienze nel settore della bioeconomia maturate nel corso del progetto europeo, esperienze volte a trovare un’interlocuzione tra le comunità di ricerca, gli amministratori pubblici locali e gli imprenditori al fine di generare opportunità d’innovazione a scala regionale.
    Inoltre, verranno analizzate idee e suggerimenti su come rafforzare le capacità di ricerca e d’innovazione assumendo come priorità lo sviluppo regionale; sviscerato il programma regionale «Smart Specialization Strategy» ed il suo ruolo nel cogliere le opportunità emergenti e nell’affrontare le sfide sociali più sentite; inquadrate le bioenergie e la bioeconomia nel contesto di ricerca europea.
    In definitiva la Puglia nell’Europa e la sua esperienza a testimonianza che un approccio integrato alla generazione di energia rinnovabile ed alla realizzazione di una bioeconomia «knowledge based», secondo criteri di sostenibilità, armonicamente ecologica e rispettosa del patrimonio storico-culturale della aree rurali dell’Europa meridionale, è possibile.