Ue, oltre 220 milioni in progetti verdi e a basse emissioni di carbonio

199
Unione europea comunita europa

Per il progetto Life sono 144 i progetti di investimento innovativi per migliorare l’ambiente e l’azione per il clima. «Con l’entrata in vigore dell’accordo di Parigi nel giro di qualche settimana, è giunto il momento di mantenere le nostre promesse»

La Commissione europea ha approvato un pacchetto di investimenti di 222,7 milioni di Euro dal bilancio Ue per sostenere il passaggio dell’Europa a un futuro più sostenibile e a basse emissioni di carbonio. Il finanziamento dell’Unione stimolerà ulteriori investimenti per un totale di 398,6 milioni di Euro da destinare a 144 nuovi progetti in 23 Stati membri.
Il sostegno proviene dal programma Life per l’ambiente e l’azione per il clima. 323,5 milioni di Euro saranno destinati a progetti riguardanti tre ambiti: ambiente e uso efficiente delle risorse, natura e biodiversità, governabilità e informazione in materia di ambiente.
Karmenu Vella, Commissario responsabile per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato: «Sono lieto di vedere che anche quest’anno il nostro programma Life sosterrà tanti progetti innovativi per rispondere a sfide ambientali comuni. I progetti finanziati da Life, con finanziamenti relativamente esigui e idee semplici, creano attività d’impresa ecologiche e redditizie, che concorrono a realizzare il passaggio a un’economia circolare e a basse emissioni di carbonio».
Miguel Arias Cañete, Commissario Ue per l’Azione per il clima e l’energia, ha dichiarato: «Con l’entrata in vigore dell’accordo di Parigi nel giro di qualche settimana, è giunto il momento di mantenere le nostre promesse. Questi progetti creeranno le giuste condizioni per promuovere soluzioni innovative e per diffondere le migliori pratiche nell’ambito della riduzione delle emissioni e dell’adattamento ai cambiamenti climatici in tutta l’Unione europea, sostenendo così l’attuazione dell’accordo di Parigi da parte dell’Ue».
I progetti dimostrano l’impegno continuo della Commissione per uno dei suoi fiori all’occhiello: il pacchetto a favore dell’economia circolare. È previsto un numero significativo di premi per aiutare gli Stati membri a realizzare efficacemente la transizione verso un’economia più circolare. Tra gli esempi di progetti premiati nel 2016 figurano i nuovi camion elettrici a idrogeno a risparmio energetico per la raccolta dei rifiuti in Belgio, nuove tecnologie per ridurre i rischi sanitari dei fanghi nelle acque reflue applicate per la prima volta in Italia e un progetto per aiutare i comuni greci, tra cui Olimpia, ad aumentare i tassi di riciclaggio.
Nel campo dell’azione per il clima, gli investimenti saranno destinati a sostenere l’adattamento ai cambiamenti climatici, la mitigazione dei cambiamenti climatici e i progetti di governabilità e informazione in materia di clima, per un totale di 75,1 milioni di Euro. I progetti selezionati concorrono al conseguimento dell’obiettivo dell’Ue di ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 40% entro il 2030, contribuendo alla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente sotto il profilo climatico. Ad esempio, tra i progetti del 2015 figurano il ripristino e lo stoccaggio del carbonio nelle torbiere di cinque Stati membri (Estonia, Germania, Lettonia, Lituania e Polonia), la produzione dimostrativa di cemento e calcestruzzo a basse emissioni in Francia, il rafforzamento della resilienza ai cambiamenti climatici dei vigneti in Germania e l’attuazione di misure di adattamento nelle aree urbane di Cipro.
I 56 progetti della componente Life Ambiente e uso efficiente delle risorse mobiliteranno 142,2 milioni di Euro, di cui 71,9 milioni forniti dall’Ue, e riguardano azioni in cinque aree tematiche: aria, ambiente e salute, uso efficiente delle risorse, rifiuti e acqua. I 21 progetti in materia di uso efficiente delle risorse mobiliteranno da soli 43,0 milioni di Euro, agevolando il passaggio a un’economia più circolare in Europa.
I 39 progetti Life della componente Natura e biodiversità sostengono l’attuazione delle direttive Habitat e Uccelli e la strategia dell’Ue in materia di biodiversità fino al 2020. La dotazione di bilancio complessiva di questi progetti è di 158,1 milioni di Euro, a cui l’Ue ne contribuirà 95,6 milioni.
I 15 progetti Life della componente governabilità e informazione in materia di ambiente accresceranno la consapevolezza circa le questioni ambientali. La dotazione di bilancio complessiva di questi progetti è di 23,2 milioni di Euro, di cui 13,8 milioni provenienti dall’Ue.
I 16 progetti Life della componente Adattamento ai cambiamenti climatici mobiliteranno 32,9 milioni di Euro, di cui 19,4 milioni forniti dall’Ue. Le sovvenzioni sono concesse a progetti relativi a cinque aree tematiche: agricoltura/silvicoltura/turismo, adattamento in zone insulari/montane, adattamento/pianificazione urbanistica, valutazione delle vulnerabilità/strategie di adattamento, acqua.
La dotazione complessiva dei 12 progetti Life della componente Mitigazione dei cambiamenti climatici è pari a 35,3 milioni di Euro, di cui 18,0 milioni provenienti dall’Ue. Le sovvenzioni sono concesse a progetti relativi alle migliori pratiche e a progetti pilota e dimostrativi in tre settori tematici: energia, industria e agricoltura/silvicoltura/uso del suolo.
I 6 progetti Life della componente governabilità e informazione in materia di clima miglioreranno la governabilità e accresceranno la consapevolezza circa i cambiamenti climatici. La dotazione di bilancio complessiva di questi progetti è di 6,9 milioni di Euro, di cui 4,1 milioni provenienti dall’Ue.
Questi i progetti.

Il programma Life è lo strumento finanziario dell’Ue per l’ambiente e l’azione per il clima. Esiste dal 1992 e ha cofinanziato più di 4.300 progetti in tutta l’Unione e nei paesi terzi, mobilitando 8,8 miliardi di Euro e contribuendo con 3,9 miliardi di Euro alla protezione dell’ambiente e del clima. Il numero di progetti in corso si attesta costantemente sui 1.100. Il programma Life, la cui dotazione finanziaria per il periodo 2014–2020 è fissata a 3,4 miliardi di Euro a prezzi correnti, comprende un sottoprogramma Ambiente e un sottoprogramma Azione per il clima.