La posizione di Essity in merito alle azioni di Greenpeace

391

Essity, in un suo comunicato, dopo le azioni di Greenpeace, desidera sottolineare il proprio lavoro per promuovere una gestione sostenibile delle foreste. Pertanto precisa:

– Il 100% delle fibre utilizzate è controllato e certificato Fsc (Forest Stewardship Council), organismo di certificazione internazionale indipendente, in questo modo vi è la garanzia che le fibre provengano da aree forestali gestite in maniera responsabile e produttiva.
– Come Greenpeace, Essity riconosce l’importanza che la certificazione Fsc continui a mantenere gli standard per poter rispondere adeguatamente alle sfide della crescita del sistema globale.
– Le politiche di approvvigionamento di fibre di Essity sono state ripetutamente analizzate da istituzioni e altre organizzazioni, quali Wwf e Cdp, con riscontri positivi
– Essity è impegnata in un dialogo con Greenpeace per quanto riguarda gli sviluppi della gestione responsabile delle foreste e i criteri di inserimento dei «Paesaggi forestali intatti» nella certificazione Fsc.

Essity e Greenpeace stanno partecipando attivamente alla conversazione su questo tema, prendendo parte ai recenti incontri a Stoccolma e durante l’Assemblea Generale della Fsc a Vancouver, Canada (8 e 13 ottobre). Inoltre nei prossimi giorni si terrà un ulteriore riunione a Stoccolma.