C’è anche il turismo minerario

1450
Comitini Zolfare parco minerario
Il Parco minerario delle Zolfare di Comitini

Oltre 200mila visitatori all’anno e solo nei siti della rete Remi. L’impegno di Ispra. Eventi da nord a sud: così l’Italia celebra il decennale della giornata delle Miniere


Prende piede il turismo minerario in Italia: nello scorso anno (a dicembre 2017), oltre 200mila persone hanno visitato almeno uno dei 41 siti o parchi minerari che fanno parte della rete nazionale, con una media di circa 4mila visitatori a miniera e 500 turisti al giorno.

Sono i dati della ReMI, la Rete promossa dall’Ispra con l’obiettivo divulgare il turismo minerario, diffusi in occasione della X giornata nazionale delle miniere (Gnm) che avrà luogo oggi e domani.

La rete nazionale, nata nel 2015, si pone l’obiettivo di trasformare le miniere dismesse in ecomusei, parchi e siti di attrazione turistico-culturale. Secondo i dati dell’Ispra in Italia esistono circa 3.000 siti minerari dismessi. Il primato regionale spetta alla Sicilia che ne possiede 765, seguita da Sardegna con 427, Toscana 416, Piemonte: 375 e Lombardia 294 siti. Un incredibile ricchezza naturale che rappresenta per la nazione un potenziale culturale ed economico senza eguali.

Quest’anno, la due giorni della Gnm festeggia il suo decennale e fa il punto della situazione: dal 2009 l’evento nazionale ha visto crescere notevolmente l’interesse, testimoniato anche dal numero degli eventi proposti negli anni la cui media raggiunge i 60 eventi all’anno.

E anche nel 2018 il programma nazionale si presenta decisamente ricco e variegato: da Nord a Sud si potrà partecipare a visite guidate, escursioni, workshop e seminari, mostre fotografiche e laboratori didattici per le scuole e spettacoli teatrali. In Sicilia, ad esempio, al cui evento per la valorizzazione del patrimonio solfifero siciliano parteciperà il coordinatore nazionale della ReMi, sarà possibile «attraversare la via dello zolfo» visitando il parco delle zolfare di Comitini e la Miniera museo di Cozzo Disi.

In Calabria si farà trekking sulla Via delle Miniere, mentre in Friuli Venezia Giulia saranno i vecchi minatori (italiani e sloveni) ad accompagnare i turisti dentro l’ex miniera di Tarvisio e nel pomeriggio della domenica si potrà assistere allo spettacolo teatrale «Sulla nuda pelle» programmato presso la ex miniera di Cave del Predil e presso la galleria di Brett.

(Fonte Ispra)