Aiuto Ue alla Puglia per progetto cofinanziato

3956

L’intervento riguarderà il progetto su nuove tecnologie e servizi amministrativi innovativi nel settore della gestione delle risorse idriche. La cooperazione interesserà anche Portogallo, Grecia, Macedonia. L’aiuto è per applicare procedure più innovative e responsabili agli appalti pubblici con fondi europei

La Commissione europea, in collaborazione con l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (Ocse), fornirà sostegno personalizzato al comitato di coordinamento e sviluppo della regione portoghese del Centro, all’autorità per il trasporto urbano di Atene, alla regione Puglia nel nostro Paese e alle regioni greche della Grecia centrale e della Macedonia orientale-Tracia, in modo da aiutarle ad applicare procedure più innovative agli appalti pubblici che riguardano progetti cofinanziati dall’Ue.

Il sostegno è finalizzato a promuovere criteri quali la sostenibilità ambientale, l’impatto sociale e l’innovazione, oltre al mero criterio dei costi. «La Commissione aiuterà le autorità che gestiscono i fondi europei a valorizzare meglio i propri investimenti — ha commentato la Commissaria per la politica regionale Corina Crețu — procedure di appalto pubblico più innovative e responsabili per un migliore rapporto qualità-prezzo: ecco un esempio concreto di un bilancio dell’Ue decisamente orientato ai risultati». Elżbieta Bieńkowska, Commissaria per il Mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le Pmi, ha aggiunto: «La Commissione intende aiutare le autorità a massimizzare l’impatto degli appalti pubblici in termini di obiettivi sociali, innovazione e sostenibilità, in particolare nel segno della raccomandazione dell’Ue sulla professionalizzazione degli acquirenti pubblici».

Le autorità locali e regionali selezionate riceveranno il sostegno della Commissione per i seguenti progetti:

• regione del Centro (Portogallo) — progetti di ricerca e innovazione correlati alla strategia regionale di specializzazione intelligente

• Atene (Grecia) — acquisto di veicoli più ecocompatibili per il trasporto urbano;

• Puglia — nuove tecnologie e servizi amministrativi innovativi nel settore della gestione delle risorse idriche;

• Grecia centrale — un sistema moderno ed ecocompatibile di depurazione delle acque in prossimità del fiume Asopo;

• Macedonia orientale-Tracia — progetti relativi alla strategia di sviluppo territoriale delle zone montuose di Rodopi e Nestos.

Il sostegno si iscrive nel contesto del piano d’azione della Commissione per gli appalti pubblici e risponde agli orientamenti strategici del pacchetto appalti pubblici.

(Fonte Ue)