Sirino in Transumanza

    926
    Premio

    Il Premio «Sirino in Transumanza» voluto dallo chef Luigi Diotaiuti a Lagonegro (PZ). Realizzato per formare, tra gli allievi delle Scuole alberghiere della Basilicata, futuri giovani ambasciatori del cibo nel mondo

    Ieri pomeriggio, al Midi Hotel di Lagonegro, si è svolta la prima edizione del Premio «Sirino in Transumanza», curato dall’associazione «Basilicata a way of living».

    Si tratta di un progetto dello chef Luigi Diotaiuti realizzato per formare, tra gli allievi delle Scuole alberghiere della Basilicata, futuri giovani ambasciatori del cibo nel mondo.

    Con questa iniziativa Luigi Diotaiuti, lucano, ristoratore a Washington, ha inteso stimolare nel territorio regionale un processo economico, basato sulla valorizzazione delle risorse dell’agricoltura, del paesaggio rurale, della cucina tradizionale, della cultura locale, del turismo consapevole, lento e compatibile con le eccellenze naturali e con la biodiversità.

    Il Premio ha avviato, cioè, un laboratorio del cibo all’insegna dello studio, dell’acquisizione di conoscenze e di competenze, della sperimentazione e della creatività nel campo della gastronomia.

    L’evento è stato introdotto da una riflessione a più voci sul tema del «Turismo, istruzione ed eccellenze sul territorio lucano».

     

    R. V. G.