Editoriale

253
Lasciateci respirare Anno I - N. 1 - Marzo 1998 foto di Antonio Sigismondi

«Come si possono comprare o vendere il cielo e il calore della terra? Noi non siamo padroni della freschezza dell'aria e dello zampillare dell'acqua», così si espresse il capo indiano della tribù dei Duwanisch, Sealth, in una lettera che inviò nel 1854 al presidente americano Franklin Pierce dopo che aveva ricevuto la richiesta di acquistare […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.