Chi ostacola la dissalazione?

308
Cascata 2 ASigismondi
foto di Antonio Sigismondi

Finora c'è stata l'opposizione di molti enti locali e aziende acquedottistiche con l'obiezione che questo processo fornisce piccole quantità di acqua dolce e che il costo di quella dissalata è troppo elevato: ma entrambe queste obiezioni zoppicano. Un impianto che utilizzasse il calore di rifiuto di una grande centrale termoelettrica (anche solo una di quelle […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.