Cambiamenti climatici – Per il costo serve un unico sistema di calcolo

177
clima artico caldo

In vista degli accordi europei sul pacchetto 20-20-20 è fondamentale conteggiare il contributo degli enti locali. Fino al 15% di riduzione delle emissioni di CO2 grazie agli interventi realizzati da Comuni e Province: il Coordinamento delle Agende 21 locali presenta i risultati dell’analisi comparata tra i diversi metodi di misurazione di 9 Comuni, 3 Regioni e 3 Province

«In vista degli imminenti accordi europei ed in previsione del nuovo protocollo di Kyoto di cui si sta discutendo in questi giorni a Poznań, al quattordicesimo vertice Onu sui cambiamenti climatici, quantificare con un unico sistema di calcolo condiviso il contributo tangibile e concreto che gli enti locali stanno dando orami da anni nella riduzione delle emissioni di CO2 è fondamentale per il nostro paese».

Questo il messaggio lanciato oggi a Bologna dal presidente del Coordinamento delle Agende 21 Locali italiane nell’ambito della conferenza «Il Clima delle città, le città per il clima», organizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale