Esistono sette tipi di Zone umide

146
foto di Pina Catino

La Convenzione di Ramsar ha stabilito che per zone umide s'intendono quelle in cui sono presenti paludi, torbiere o specchi di acqua naturali o artificiali, permanenti o temporanei le cui acque possono essere statiche o correnti, dolci, salmastre o salate, ivi comprese le acque marine, la cui profondità nella fase di bassa marea non superi […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.