Le Caretta caretta tornano a Linosa

    172
    tartaruga caretta

    Hanno depositato le uova nella piccola isola siciliana. L’anno scorso le tartarughe marine non si erano viste

     

    Dopo due anni di assenza, le tartarughe Caretta caretta sono tornate a deporre le uova a Linosa. Durante la scorsa notte due esemplari hanno nidificato contemporaneamente nella sabbia della spiaggetta di Pozzolana di Ponente. L’anno scorso le tartarughe marine non si erano viste né a Lampedusa né a Linosa. A registrare il fenomeno i biologi impegnati da anni nelle Isole Pelagie per tutelare questa specie, il piccolo arcipelago siciliano è infatti l’unico sito in Italia dove le ovodeposizioni avvengono con documentata regolarità.

    La schiusa delle uova è prevista di norma dopo 45 – 60 giorni, ma essendo la temperatura della spiaggia lavica di Linosa molto alta (dagli studi effettuati risulta una delle più alte nel Mediterraneo), i piccoli vedranno probabilmente la luce tra una quarantina di giorni, e saranno probabilmente per lo più femmine, perché il calore della sabbia influisce in modo abbastanza forte sulla determinazione del sesso dei nascituri.