Nuova ipotesi progettuale per il Porto canale di Pescara

    171
    pescara
    Veduta panoramica di Pescara

    L’Apat, su richiesta del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ultimato gli studi di approfondimento sugli aspetti idrodinamici relativi alla foce del fiume Pescara al fine di offrire soluzioni valide alle problematiche ambientali indotte dalla Diga foranea

    L’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici (Apat), su richiesta del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ultimato gli studi di approfondimento sugli aspetti idrodinamici relativi alla foce del fiume Pescara, con tecniche numeriche, sperimentali ed osservazioni in campo, al fine di offrire soluzioni valide alle problematiche ambientali indotte dalla Diga foranea.
    Quest’opera, realizzata nel 1995 a protezione del Porto canale, costituendo un ostacolo alla dispersione delle acque del fiume verso il largo, ha generato una corrente orientata verso la costa settentrionale, con le note conseguenze per le acque marine ivi presenti.
    La realizzazione del braccio di levante mitigherà tali effetti, ma non in modo sufficiente. D’altra parte, l’eventuale costruzione del cosiddetto «pennello» di ponente sembrerebbe non generare gli auspicati benefici. Per questi motivi si è giunti alla conclusione che sarà necessario realizzare opere alternative, la cui efficacia, già oggi fortemente ipotizzata, potrebbe necessitare solo di alcuni ulteriori passaggi analitici e progettuali.
    La nuova ipotesi progettuale sarà illustrata martedì 23 novembre, alle 10,30, nel corso di un incontro che si terrà presso l’Apat di Roma, in Via Curtatone, 3, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, On. Altero Matteoli, del Sottosegretario alle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Nino Sospiri, del Capo Dipartimento per la Navigazione e il Trasporto Marittimo e Aereo del ministero delle Infrastrutture, Dott. Silvio Di Virgilio e del Direttore Generale dell’Apat, Ing. Giorgio Cesari.

    (Fonte Apat)

    (18 Novembre 2004)