L’emergenza è l’unità di misura dei nostri fallimenti

169
Emergenza continua Anno VIII - N. 29 - Marzo 2005

Le radici dei possibili fallimenti, nel perseguimento degli obiettivi di progresso umano, sono già riscontrabili nell'attuale insostenibilità sociale dei nostri modelli di sviluppo e del modo di interpretare il senso della vita umana, sempre più misurata dal Pil piuttosto che dalla realizzazione delle aspirazioni umane, più profonde, verso il Bene comune L'emergenza vive, quantomeno, nell'ambivalenza […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.