Siamo su una macchina senza freni

179

Le diversità biologiche e culturali «sono di giorno in giorno sempre più distrutte, cancellate, sradicate dalla globalizzazione che a mio avviso è un dato irreversibile, anche se, nei contenuti, si potrebbe imprimere una direzione differente alla mondializzazione». Oggi domina l'ideologia liberale, che tende a trasformare il pianeta in un immenso mercato omogeneo dove le distinzioni, […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.