In Emilia Romagna fermi i pre Euro 1 benzina e i diesel Euro 2

168
auto traffico citta

Dal 1° ottobre 2007 a fine marzo 2008 nei centri urbani con più di 50mila abitanti. Dal 7 gennaio al 31 marzo fermi pure i diesel pre Euro 3. Stop il giovedì con possibilità di revoca

Conferma delle limitazioni alla circolazione nei centri urbani per i veicoli più inquinanti con l’estensione ai diesel Euro 2 (lo scorso anno fino agli Euro 1 diesel) rafforzamento del trasporto pubblico locale, incentivi per la mobilità sostenibile. Ecco i punti principali del sesto Accordo per la qualità dell’aria, firmato il 31 luglio a Bologna da Regione Emilia-Romagna, Province, Comuni capoluogo e Comuni con oltre 50mila abitanti.
Partendo dal 1° ottobre 2007 fino al 31 marzo 2008, dal lunedì al venerdì (dalle 8,30 alle 18,30) scatterà il divieto di circolazione per tutti i veicoli a benzina con omologazioni precedenti all’Euro 1 e per tutti i veicoli diesel pre Euro 2; non potranno inoltre circolare motocicli e ciclomotori a due tempi precedenti alla normativa Euro 1.
Dal 7 gennaio al 31 marzo 2008 (periodo dell’anno generalmente più a rischio per l’inquinamento atmosferico) le limitazioni della circolazione verranno estese anche ai diesel pre Euro 3, nel caso in cui siano sprovvisti di filtro antiparticolato. Potranno circolare sempre e liberamente le auto elettriche e ibride, quelle a metano e a Gpl, le autovetture a benzina Euro 4 e i diesel Euro 4, dotati di filtri antiparticolato, le auto con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologate per 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologate a 2 posti, le auto condivise (car sharing), i ciclomotori e i motocicli omologati in conformità alle direttive europee successive all’Euro 1.
Per quanto riguarda il blocco della circolazione il giovedì, dalle 8,30 alle 18,30, saranno le singole amministrazioni a valutare l’opportunità di revoca del provvedimento, anche con il supporto delle previsioni meteorologiche e di qualità dell’aria. (D.I.)

– Il testo dell’accordo di programma

(Fonte Eco dalle Città)