PM2008 – L’inquinamento atmosferico, la ricerca e la comunicazione

181
PM2008

Traffico autoveicolare, impatti derivanti dalle attività industriali e portuali, fenomeni di trasporto transfrontaliero, fra gli obiettivi delle giornate baresi

Si svolgerà a Bari, dal 6 all’8 ottobre, presso la Cittadella della Cultura, il convegno PM2008. È il terzo appuntamento sul particolato atmosferico, dopo quelli di Milano (2004) e Firenze (2006).
Il titolo è: «Il particolato atmosferico: la conoscenza per l’informazione e le strategie di intervento». E questo la dice lunga sulla originalità di questa tornata convegnistica che, oltre a fare il punto sugli studi, la ricerca e l’eccellenza tecnologica, vuole dare una svolta nella qualità dell’informazione scientifica.

La Puglia è sempre più al centro degli interessi della comunità scientifica che studia i fenomeni legati al particolato aerodisperso. L’articolazione dei fenomeni che interessano il nostro paese (traffico autoveicolare, impatti derivanti dalle attività industriali e portuali, fenomeni di trasporto transfrontaliero, etc…) rappresentano un paradigma per gli argomenti di un convegno ormai considerato appuntamento obbligato nell’agenda della multidisciplinare comunità scientifica italiana che studia i molteplici aspetti che riguardano «i particolati».

L’iniziativa tuttavia non si rivolge soltanto a scienziati e specialisti ma anche alle autorità preposte al controllo della qualità dell’aria, legislatori, aziende che sviluppano tecnologia per l’abbattimento e per il controllo ed in genere a chiunque abbia interesse in tale ambito.

(Info: http://pm2008.vglobale.it/)