Che cos’è il progetto Smoat

220

LE ORIGINI – Sulle tracce del premio Nobel Muhammad Yunus, fondatore della Grameen Bank, il progetto Smoat (Sistema Microcredito Orientato Assistito Toscano) mira a sostenere quelle persone che, senza differenziazioni di genere, età o cittadinanza, hanno passione, idee e il desiderio di creare una piccola realtà imprenditoriale capace di contribuire al proprio benessere ed allo sviluppo locale. Grazie ad un accordo tra Regione Toscana, il sistema bancario e Fidi Toscana vengono concessi finanziamenti fino ad un massimo di 15.000 euro a coloro che non hanno garanzie.

I SERVIZI – Smoat offre inoltre alle neo imprese e a quelle con meno di 36 mesi di vita, anche una serie di servizi gratuiti utili allo start-up d’impresa: orientamento (mappatura delle competenze, opportunità di mercato, valutazione dei rischi d’impresa), assistenza (progetti di fattibilità marketing, piani di restituzione, aggregazione di piccole imprese, riferimenti normativi) e tutoraggio (iter burocratici, ricerca di visibilità della neo impresa, rapporti con le associazioni di categoria).

LE PROSPETTIVE – Nel prossimo futuro il progetto Smoat amplierà i servizi offerti e la tipologia dei beneficiari. È prevista una rete di sportelli interattivi e stanno partendo alcuni corsi di formazione a supporto dell’azione; dal 23 gennaio è attivo il modulo formativo «Cultura d’impresa» che sancisce un patto tra microcreditori e Regione sul tipo di sviluppo che questo territorio ha deciso di perseguire. È previsto infine un confronto a livello nazionale e internazionale con le altre esperienze di microcredito istituzionali o meno.

(Info e contatti Sportello Smoat, Daniela Sole, Piazza della Repubblica 6, 50123 Firenze Tel. 055/2384223 ? progetto_smoat@fiditoscana.itwww.fabricaethica.it ? www.fiditoscana.it ? Dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 17)