Clean Development Mechanism – Cdm

96

Riguardo alle implicazioni di possibili variazioni al limite dei progetti di piccola scala di afforestazione e riforestazione come attività Cdm, si è stabilito, in sostanza, di raddoppiare tale limite a 16 KtonCO2/anno. Il Segretario Esecutivo Unfccc Yvo de Boer ha spiegato in proposito che questa decisone, oltre ad ampliare l’estensione geografica del Cdm, permetterà ai Paesi senza una base economica ed un settore energetico forti, come molti paesi Africani ed alcuni Stai più piccoli in via di sviluppo, di beneficiare del meccanismo.
(Decisione: unfccc.int/files/meetings/cop_13/application/pdf/cmp_ssc_ar_cdm.pdf).

(Fonte Ipcc Focal Point Nazionale)