Come alimentare passeri e rondoni

187

Queste specie, insieme a verdoni, cardellini, tortore, cince, capinere, codirossi, rondini, rondoni, merli e storni, fanno parte dei passeriformi

Prima di dare indicazioni schematiche sull’alimentazione di ciascun uccello, occorre ricordare che la prima cosa da fare quando si trova un volatile ferito è cercare di farlo bere, o mediante una siringa priva di ago o facendo scivolare direttamente dal nostro dito delle gocce d’acqua al becco dell’animale. Questo perché, soprattutto in Estate, gli uccelli sono molto sensibili ai colpi di calore, motivo per cui rammentiamo anche di tener pulito il loro alloggiamento da eventuali residui di cibo, che, con il caldo, potrebbero deteriorarsi ed intaccare la già precaria salute dell’animale.

Se si tratta di Granivori (becco corto e grosso), come passeri, verdoni, cardellini, tortore

Farina vitaminizzata speciale per l’imbecco dei nidiacei ((Energette, Nidornil, Vitovo, Nutrient) da mescolare con acqua e somministrare con una siringa da 1 ml (senza ago).

In mancanza di farina (non per tortore)

Pastone giallo all’uovo» mescolato con farina di mais, farina di riso e acqua (+ 1 goccia di vitamine tipo «Idroplurivit», in farmacia, + un pizzico di sali minerali in polvere da somministrare con lo stecco.

Per lo svezzamento

– Pastone giallo all’uovo
– Spighe di panìco
– Semi per canarini
– Graniglie (per tortore)
– Lasciare sempre acqua a disposizione! Tutti i prodotti (ad eccezione delle vitamine Idroplurivit ) sono reperibili nei negozi specializzati per animali, oppure nei super mercati.

Se si tratta di Insettivori (becco lungo e sottile) come cince, capinere, codirossi, rondini, rondoni, merli, storni

Camole della farina e camole del miele ( nei negozi per pesca); Macinato di manzo (oppure pesto di cavallo o cuore di bovino macinato) mescolato con 1 goccia di vitamine «Idroplurivit» + un pizzico di sali minerali in polvere , tutto ammorbidito con acqua , somministrare il tutto con una pinzetta. Pastone per insettivori lasciato ammorbidire in poca acqua dalla sera alla mattina , +1 goccia di vitamine + sali minerali,da somministrare con lo stecco (non per rondini e rondoni).

Per i Rondoni (Piccoli caduti dal nido)

Carne macinata magra: si fanno piccole palline di macinato e si somministrano 10 – 15 per pasto. Una pallina si intinge nei sali minerali ( 1-2 al giorno ).
Separatamente si prepara, in un bicchierino, acqua minerale con poche gocce di Idroplurivit.
Si somministreranno poche gocce d’acqua a fine pasto o durante. Si possono fare anche solo 3 pasti al giorno . Ogni tanto qualche camola della farina (per i rondoni adulti camole a volontà).Se durante la crescita il rondone viene alimentato solo con camole della farina, c’è il rischio che diventi grasso e flaccido, e questo potrà creare problemi all’involo.
Se invece viene alimentato solo con carne macinata, crescerà più magro ma molto muscoloso e ciò faciliterà l’involo.
L’ideale comunque è una alimentazione mista .
Ci sono regioni italiane dove le camole della farina sono irreperibili.
In questo caso sarà opportuno ordinare nei negozi per animali un prodotto speciale, che contiene 100% insetti essiccati che verranno mescolati alla carne macinata. Ottima alternativa.