Dichiarazioni dell’assessore all’Ecologia della Regione Puglia Michele Losappio

76

«Il governo sterilizza gli accordi di programma su idrogeno e termodinamico. A 5 mesi dalla sottoscrizione del Ministro e del Presidente della Regione e dopo aver costituito le cabine di regia fra la Puglia, altre Regioni ed il ministero dell’Ambiente finalizzate a sperimentare l’idrogeno per l’alimentazione di autoveicoli ed il progetto termodinamico del Premio Nobel prof. Carlo Rubbia, dei due accordi di programma non c’è traccia».
A denunciarlo è l’assessore all’Ecologia della Regione Puglia Michele Losappio sottolineando che «ripetutamente sollecitato il Ministero non risponde e non chiarisce, alimentando così su questa sospensione varie tesi, da quella del disimpegno dalla filiera delle energie alternative a quella altrettanto grave di un pregiudizio verso la Puglia e le altre regioni firmatarie perché politicamente non omogenee allo schieramento di governo».
Secondo Losappio «tutto questo sarebbe ed è già gravissimo. Accordi sottoscritti nella pienezza dei propri mandati sono ignorati senza dare una motivazione. I finanziamenti disposti dalla Regione Puglia(2 milioni di euro per l’idrogeno e 4 milioni per il termodinamico) finiscono nel freezer con il rischio di un disimpegno». «Le attese del sistema imprenditoriale pugliese, della ricerca scientifica, del sistema delle Autonomie Locali e di tanta parte dell’opinione pubblica ? conclude Losappio ? sono calpestate da atti unilaterali, privi di motivazione e trasudanti faziosità ed arroganza.
«Insomma il contrario di quanto deve ispirare un proficuo rapporto interistituzionale come la Puglia sta praticando nella vicenda dei rifiuti campani». È pertanto auspicabile sempre secondo l’assessore regionale pugliese, che la vicenda si sblocchi e che il ministro dell’Ambiente dia corso agli accordi sottoscritti riconvocando gli organi tecnici ed evitando il conflitto politico ed amministrativo con le Regioni.