Dritti al nucleo. La fisica tra guerra e pace

39

«Non dimenticate di dire che io sono un pacifista convinto, che crede che il mondo ne abbia abbastanza della guerra». Così, Albert Einstein si raccomandava a un giornalista durante un'intervista, nel 1921. Ma il mondo, al tempo, non aveva idea di quanto sarebbe accaduto negli anni a seguire. Un conflitto bellico di proporzioni mondiali che […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.