Gli Usa cambiano rotta

95

Sette anni fa il senato americano aveva espresso la sua disapprovazione alla ratifica ed all’attuazione del protocollo di Kyoto. Ora, invece, con una risoluzione a maggioranza «bipartisan», chiede che siano fissati limiti alle emissioni di gas serra basati su meccanismi di mercato, in modo da mettere in moto qualcosa di analogo il commercio delle emissioni che viene attuato in Europa a seguito di una apposita direttiva.
Quantunque questa risoluzione non sia un atto vincolante per la Casa Bianca, tuttavia esprime un cambiamento di atteggiamento «bipartisan» del Senato americano, il quale, tra l’altro, riconosce che le attività umane sono la causa sostanziale dei cambiamenti del clima e che le conseguenze dei cambiamenti del clima sono al di là della variabilità naturale del normale funzionamento del sistema climatico.
Evidentemente, la cosa deve aver determinato un certo scalpore fra gli scienziati, se perfino la prestigiosa rivista «Science» ha ritenuto opportuno un articolo in proposito.