Guida naturalistica di Napoli

115

di M. Fraissinet, edizione Edizioni Calderini de Il Sole 24 ORE Edagricole s.r.l.

Pagine: 135 | Costo ?: 20.00

L’autore, uno dei più noti naturalisti della città, offre la possibilità di scoprire e conoscere il capoluogo campano e i suoi dintorni con uno sguardo diverso, che supera e completa i percorsi tradizionali, richiamo per milioni di turisti da tutto il mondo, attratti dall’ immenso patrimonio storico, artistico e architettonico della città.
La guida propone percorsi alternativi, in cui si possono ascoltare i versi degli uccelli, respirare il profumo dei fiori, ammirare i colori di scorci panoramici stupendi.
Si tratta di un ampio strumento conoscitivo, ben illustrato, che descrive il carattere naturalistico del capoluogo partenopeo, dalla geologia e dall’ecologia alla flora e alla fauna, e presenta le aree verdi cittadine, dalle più grandi e antiche alle più piccole e ancora poco conosciute. Ad esempio, si potrà allo stesso tempo, ammirare l’arte esposta alla pinacoteca del Museo Nazionale di Capodimonte e conoscere le specie vegetali del Bosco di Capodimonte, uno dei Parchi più amati dai napoletani.
Il libro, in formato tascabile, è da suggerire sia al turista «classico», per cogliere gli aspetti naturalistici che incontra lungo i suggeriti itinerari mirati a musei, monumenti, ville e giardini del contesto napoletano urbano e extraurbano, sia agli stessi napoletani per conoscere le sfaccettature della loro città che ha tutto: la baia, il golfo, il Vesuvio, la città, le vicine campagne. Il patrimonio naturalistico presentato in questa guida vale un viaggio in questa città magica che viene universalmente ricordata per la sua unicità con l’adagio «vedi Napoli e poi muori».
La guida è infine completata da un’appendice ricca di utili indicazioni su come osservare la natura in città, sulle attrezzature necessarie ed elenca indirizzari di musei e associazioni a soggetto naturalistico.

Claudio Mundo

(16 Dicembre 2004)